Monitoraggio di anfibi e rettili alle Soglitelle: iniziamo!

Soglitelle è il nome di una zona umida nel casertano, comune di Villa Literno, di circa 400 ettari, costituita da stagni e canali di origine artificiale, che rappresenta uno dei più importanti siti campani per gli uccelli migratori.
L’area è stata in mano alla camorra che l’ha usata per bracconaggio e sversamento rifiuti illegale fino al 2005, quando fu sequestrata con l’intento di essere poi valorizzata. Fu inserita nei confini della limitrofa Riserva Regionale Foce Volturno – Costa di Licola, e oggi, grazie al progetto “Volo Libero” finanziato da Fondazione con il Sud sono iniziate una serie di attività, sia di fruizione turistica (coordinate dalla LIPU) che di ricerca scientifica (coordinate da IGF, Istituto Gestione della Fauna).

ASNU ha iniziato una collaborazione con IGF per portare avanti nell’area un censimento e monitoraggio di anfibi e rettili, su cui allo stato attuale non si ha nessun dato.
Il monitoraggio è coordinato da me (Lorenzo Papaleo) e Valerio Russo, e tutti i soci possono prenderne parte.
Le tecniche utilizzate saranno:

  • VES (visual encounter surveys) lungo transetti predefiniti
  • retinatura lungo le sponde delle vasche
  • playback
  • installazione e controllo onduline (ripari artificiali)
  • installazione e controllo trappole (pitfall traps, bottle traps)

Le uscite occuperanno mezza giornata o poco più, la cadenza è molto variabile in funzione della stagione, del meteo e delle tecniche da utilizzare; è previsto un rimborso spese per chi si muove con mezzi propri.

Chiunque voglia partecipare alle uscite può contattarci sui social o su Telegram, qui tutti i nostri contatti!

Tag: